Resoconto annuale sullo stato dei distretti di valvole e rubinetti

In occasione dell'evento AVR, esperti e professionisti del settore si sono ritrovati per analizzare un panorama in rapida ripresa e in continua evoluzione, con particolare attenzione ai temi di efficientamento energetico

  • Febbraio 9, 2022
  • 100 views
  • La meccanica sta diventando il perno del Made in Italy e il comparto di valvole e rubinetti è uno dei settori con la crescita più spiccata
    La meccanica sta diventando il perno del Made in Italy e il comparto di valvole e rubinetti è uno dei settori con la crescita più spiccata

Si è tenuta a fine novembre, in un clima di distensione e nuova fiducia nelle Istituzioni e nella ripresa economica in atto, la conferenza: “Ripresa e prospettive dell’industria italiana di valvole e rubinetti. La risposta di Avr”, evento annuale di AVR, l'associazione industriale di categoria che rappresenta le aziende italiane del settore valvole e rubinetteria.
In apertura è intervenuto, in videoconferenza, il Viceministro del Mise, Pichetto Fratin, a riprova della vicinanza espressa dalle Istituzioni al mondo dell’Industria. Per Avr, in particolare, costituisce una conferma che il supporto delle Istituzioni all’industria e al settore delle valvole e rubinetti sarà costante. Si tratta di un impegno reciproco che Avr saprà sfruttare al meglio.

Una rapida ripresa

Il Prof. Marco Fortis, Vicepresidente della Fondazione Edison, ha tratteggiato un quadro generale dello stato attuale dell’economia italiana, evidenziando che, nonostante il rialzo dei prezzi, la fiducia delle aziende è ai massimi storici. La ripresa italiana dopo la battuta di arresto del 2020 è stata molto più rapida e decisa della Germania, compreso l’export che sta crescendo velocemente. La meccanica sta diventando il perno del Made in Italy e il comparto di valvole e rubinetti è uno dei settori con la crescita più spiccata.

Nuova consapevolezza sul consumo energetico

Presente all’incontro anche Ilaria Bertini, Direttrice del dipartimento Unità per l’Efficienza Energetica di Enea, l'agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, che ha affrontato il tema del Pnrr dal punto di vista energetico, precisando che l’attenzione ai consumi è da sempre argomento prioritario. In questo momento storico la consapevolezza nell’opinione pubblica sta aumentando ed Enea ne è promotrice; infatti, l’agenzia ha recentemente diffuso una guida per i cittadini sui consumi di calore. Dalla collaborazione con Avr è nata anche una recente pubblicazione sulle valvole termostatiche, importanti dispositivi per evitare sprechi energetici. Inoltre, sempre Avr ed Enea, stanno collaborando a un progetto europeo di cooperazione, una partnership anche sul fronte internazionale, dal momento che molti Paesi hanno le risorse, ma sono deficitari dal punto di vista delle tecnologie di efficientamento energetico.

Studio dedicato ai diversi comparti

Durante l’evento è stato presentato in anteprima anche il nuovo Libro Bianco Avr 2021 dal Responsabile dell’Ufficio Studi, Paolo Galloso e dal Prof. Jacopo Mattei, uno dei docenti universitari che stanno lavorando alla stesura dell’ultima edizione dello studio, che analizzerà nel dettaglio i quattro comparti di Avr attraverso lo studio approfondito di un ampio campione di aziende del settore.

Produttori e distributori per un mercato specializzato

Presente alla giornata anche Maurizio Lo Re, nuovo Presidente Angaisa, in rappresentanza della distribuzione specializzata che ha evidenziato come produttori e distributori della filiera idrotermosanitaria devono fare massa critica e sinergia affinché il mercato possa specializzarsi sempre di più. In quest’ottica si inserisce un progetto di collaborazione con Avr che avrà un momento importante in un evento congiunto a Mce, Mostra Convegno Expocomfort, che si terrà dal 28 giugno al 6 luglio 2022.