In arrivo il manuale per i progettisti di impianto e gli utilizzatori

  Richiedi informazioni / contattami

Dall’esperienza decennale, nel ruolo di segretario tecnico di Avr associata ad Anima Confindustria, Alberto Spotti ha realizzato, con la collaborazione delle aziende associate, un manuale d’aiuto agli utilizzatori di valvole e attuatori

Tecnologie innovative

Alberto Spotti, segretario tecnico di Avr
Alberto Spotti, segretario tecnico di Avr
Il nuovo “Manuale sulle valvole industriali e gli attuatori” di Alberto Spotti, edito da Delfino, sarà disponibile da ottobre 2021
Il nuovo “Manuale sulle valvole industriali e gli attuatori” di Alberto Spotti, edito da Delfino, sarà disponibile da ottobre 2021

Lo scopo della nuova pubblicazione “Manuale sulle valvole industriali e gli attuatori”, dell’editoriale Delfino, è quello di riassumere le principali tipologie, proprietà e caratteristiche tecniche delle valvole industriali e degli attuatori, e di fornire utili indicazioni agli utilizzatori, ai manutentori e ai progettisti di impianti. Il tema ricorrente ovviamente sono le valvole e le relative funzioni che possono assolvere; il fine dello scritto è quindi quello di poter contribuire a fornire un aiuto per effettuare la scelta adeguata, in base all’utilizzo, delle valvole con o senza attuatori e del mantenimento delle prestazioni nel corso del loro esercizio.

Nuovo Manuale sulle valvole industriali e gli attuatori

Il manuale, che sarà disponibile da ottobre 2021, sarà utile anche a chi ha la necessità di sviluppare particolari soluzioni impiantistiche per applicazioni o per funzioni molto speciali (quali ad esempio impieghi ad alte temperature o criogenici) la cui concezione può, anzi, deve, essere appositamente studiata su misura dell’esigenza.  Sarà altrettanto necessario nel caso di applicazioni extra-ordinarie o di istallazioni complesse per tipologia e numero di funzioni da assolvere, in modo da evitare rischi di malfunzionamento per altri organi o per altre apparecchiature inserite nello stesso impianto.

Funzioni e condizioni di funzionamento

Altro passaggio fondamentale sarà quello di indicare sia quelle funzioni che l’apparecchiatura interessata dovrà assolvere, sia delle condizioni di funzionamento al contorno, non escludendo le tipologie e le prestazioni delle altre apparecchiature collegate o interessate dalle esecuzioni di funzionamento dell’apparecchiatura “speciale”.  Questa deve essere necessariamente oggetto di un attento e specifico studio, spesso e volentieri oneroso per tempistica e costo, da parte del fabbricante che, senza tutte le informazioni di dettaglio sopracitate, può concepire un prodotto solo parzialmente o addirittura non rispondere alla funzionalità dello schema in cui l’apparecchiatura “speciale” andrà inserita. 

Programmazione della manutenzione di valvole e accessori

Ultima, ma non meno importante, è la programmazione, sia nei tempi che nei metodi, della manutenzione accurata delle valvole e dei loro accessori effettuata da personale qualificato e nel pieno rispetto delle normative.

Pubblicato il Ottobre 4, 2021 - (6 views)
Articoli correlati
Infrastrutture acquedottistiche
Competenza, conoscenza, abilità: la certificazione di terza parte del tecnico manutentore
Valvole termostatiche e di bilanciamento
Nuovi requisiti sull’efficienza dei motori elettrici
«La sinergia con CMI è importante per diffondere la cultura delle tecnologie antincendio»
«CMI sarà un veicolo di sensibilizzazione per gli operatori del settore»
«CMI ci permetterà di ampliare il canale di dialogo diretto con gli impiantisti»
«Una stretta collaborazione, oltre il classico articolo»