Nuovo assetto globale di SICK

  Richiedi informazioni / contattami

A SPS l'azienda ha presentato le sue novità di assetto e soluzioni volte a tagliare il traguardo dei 2 miliardi di fatturato

Industria 4.0

Le famiglie di sensori W16 e W26
Le famiglie di sensori W16 e W26
Massimo Azzerri, Giovanni Gatto e Costantino Ghigliotti
Massimo Azzerri, Giovanni Gatto e Costantino Ghigliotti

SICK ha chiuso l’anno fiscale 2017 con un fatturato in crescita dell’11% rispetto all’anno precedente, assestandosi a 1,511 miliardi di euro. Nel 2017 sono anche cresciuti gli investimenti in Ricerca&Sviluppo, arrivati a 169,4 milioni di euro, cosa che conferma la volontà di SICK di cercare sempre nuove soluzioni in grado di rivoluzionare il mercato. Sono state più di dieci le novità presentate sul mercato, e inoltre sono state costituite delle start-up interne dedicate allo studio di software e alla realizzazione di cloud, seguendo la logica della Industry 4.0.

Un nuovo assetto internazionale

SICK ha annunciato un importante cambiamento strutturale alla conferenza stampa tenutasi il 22 maggio. È stato rivisto l’assetto globale dell’azienda per arrivare a una SICK 2.0: a partire da luglio le 32 filiale verranno raggruppate in nove cluster, per rispondere in modo più compatto alle esigenze del mercato globale, rispondendo alle esigenze della Industry 4.0. La filiale italiana, che sarà affidata all’ingegner Massimo Azzerri e a Costantino Ghigliotti, farà parte del cluster Europe South-West insieme alle filiali di Svizzera, Belgio, Olanda, Francia e Spagna.

Driving Your Industry 4ward

La promessa “DRIVING YOUR INDUSTRY 4WARD”, riportata nello stand di SPS Italia, è supportata da prodotti e sistemi in grado di semplificare e ottimizzare i processi produttivi. Per esempio, la demo Industry 4.0, dove è stato possibile vedere in funzione un esempio della fabbrica del futuro: una simulazione in cui stati prodotti in tempo reale oggetti personalizzati sulla base degli ordini; un AGC (Automated Guided Carts) ha collegato l’ambiente produttivo con quello logistico, coadiuvato da una serie di sensori, mentre i sistemi di controllo si sono occupati della qualità del prodotto. Una squadra di tecnici istituita apposta ha sviluppato particolari sensori per la navigazione degli AGC, in modo tale che potessero cambiare direzione in tempo reale sfruttando i dati di navigazione raccolti durante il tragitto. Per farlo, possono utilizzare tre diversi tipi di sensori: OLS (Optical Line Sensor), MLS (Magnetic Line Sensor) o GLS (Grid Localization Sensor). Inoltre, ogni cart ha uno scanner di sicurezza per evitare collisioni. Sono nati anche altri sensori intelligenti, come i Ranger3, che sfrutta la tecnologia di triangolazione laser per l’acquisizione di immagini tridimensionali. Un’altra novità sono due nuove famiglie di fotocellule, W16 e W26, connesse in rete tramite interfaccia IO-Link per una continua trasmissione di dati di rilevamento e di servizio, oltre che di informazioni per il controllo del processo. A SPS è stato presentato il Master Data Analyzer, un sistema di track and trace stand alone. Il sistema può rilevare il peso degli oggetti e ne calcola il volume e la bounding box minima. A ogni articolo è associato un codice letto tramite apposita pistola barcode: in questo modo la ricerca dei calcolati, trasmessi e salvati nella rete aziendale risulta più semplice, velocizzando le operazioni di picking e inventario.

 

Pubblicato il Luglio 13, 2018 - (76 views)
Articoli correlati
Digitalizzazione dell’impianto industriale
Tecnologia di rilevazione dei gas
Life Cycle Cost Management
MECPSE 2019 da record
UNITÀ DI FILTRAZIONE SMART PER LA MANUTENZIONE CONNESSA
CONTAMINAZIONE DEL FLUIDO IDRAULICO: PERICOLO GUASTO
L’Industria 4.0 secondo Shell Lubricants
I sensori di misura all’interno dell’Industria 4.0
Unità di filtrazione 4.0
Pompe volumetriche a lobi personalizzate
Modular Edge Computing
Sensori per cilindri pneumatici
Sistema di posizionamento
Interruttori di livello con IO-Link
Trasmettitore di pressione preciso
Termocamera testo 885
Sensore di portata
PLC multifunzione
Magazzino verticale
Modular Edge Computing
Camera di visione tridimensionale
Sistema di posizionamento
Interruttori di livello con IO-Link
Termocamera testo 885
PLC multifunzione