L’Industria 4.0 secondo Shell Lubricants

  Richiedi informazioni / contattami

Dalla ricerca condotta emerge che il 90% degli intervistati si aspetta una diminuzione dei costi, anche se resistono perplessità per i TOC, che però secondo Shell Lubricants possono essere abbattuti ottimizzando i processi di lubrificazione

Shell Lubricants ha condotto una ricerca sul 4.0 in Italia
Shell Lubricants ha condotto una ricerca sul 4.0 in Italia

Per studiare lo sviluppo dell’Industria 4.0 in Italia, Shell Lubricants ha elaborato una ricerca intervistando i responsabili di produzione e di acquisto. È emerso che la mancanza di conoscenze e i dubbi riguardo al percorso da intraprendere per implementare il cambiamento stanno ritardando il processo di modernizzazione, ed è quindi importante stringere collaborazioni con terze parti esperte che guidino le aziende in questo percorso.

Il 90% degli intervistati da Shell Lubricants si aspetta una diminuzione dei costi

Il 90% degli intervistati si aspetta una diminuzione dei costi tramite l’utilizzo di macchinari d’ultima generazione, mentre il 94% dei responsabili d’acquisto italiani ha dichiarato di utilizzare almeno una tecnologia 4.0, contro una media europea dell’86%. Per quanto riguarda i tipi di macchinari impiegati, l’Italia utilizza maggiormente le attrezzature autonome (60%), le tecnologie basate sui sensori (56%) e le attrezzature interconnesse (42%). Meno comuni le tecnologie basate sui Big Data (28%) e la robotica (22%).

Shell Lubricants registra comunque perplessità legate ai Costi Totali di Gestione

L’industria italiana rimane comunque cauta: il 64% degli intervistati ritiene che l’acquisto di macchinari 4.0 sia troppo oneroso. Ma ciò che più frena è la difficoltà nell’investire nel nuovo se le proprie attrezzature sono ancora operative e funzionanti (70%). Alcune perplessità sono anche legate ai Costi Totali di Gestione (TCO): erroneamente il 49% delle aziende si aspetta che il TCO incrementi con l’introduzione di nuove tecnologie a causa dell’investimento iniziale e, in secondo luogo, per la convinzione che i costi di manutenzione possano aumentare in considerazione proprio della maggiore tecnologia impiegata.

Ottimizzando la lubrificazione di possono abbassare i costi secondo Shell Lubricants

Dalla ricerca di Shell Lubricants emerge anche che, sebbene il 92% degli intervistati comprenda l’importanza dei lubrificanti nell’industria 4.0, solo il 40% acquista lubrificanti di qualità. L’84% degli intervistati ha dichiarato però che pianifica di avvalersi dell’aiuto dei suoi fornitori di lubrificanti per esser guidato. Ottimizzando i processi di lubrificazione si può ottenere un sensibile vantaggio sulla vita delle attrezzature, riducendo i costi di manutenzione, i fermi produzione non previsti e, di conseguenza, abbassare i costi totali di gestione (TCO)

Pubblicato il Aprile 14, 2019 - (31 views)
Articoli correlati
Modulo radio
Piattaforma gratuita di e-commerce
Vantaggi dei sensori di pressione digitali nelle applicazioni industriali
Collare protettivo
Vite in acciaio termotrattato
Pinza amperometrica digitale
Tamponi per tutti i dipendenti Mebra Plastik
Dischi da taglio
Presa di ispezione
Valigia con utensili
IVS - Industrial Valve Summit 2021
Transponder di pressione
Mescole Kaflon
Collari e giunti
Efficienza dei sistemi idraulici
Valvole di campionamento
Flussostati e trasduttori
Gruppi di pressurizzazione
Pompe a trascinamento magnetico
Soluzione di tenuta
Mescole Kaflon
Valvole di campionamento
Pompe a trascinamento magnetico
Vantaggi dei sensori di pressione digitali nelle applicazioni industriali
Pompe pneumatiche a doppia membrana
Baderne per flange
Pompa in PVC
Pressa versatile
Accumulatore idraulico in acciaio inox
Pompa a giranti chiuse
Flussostati e trasduttori
Pompe in PP
Soluzione di Condition Monitoring
Pompe pneumatiche a doppia membrana
Valvola pneumatica
Catena portacavi modulare
Screening della temperatura cutanea rapido e accurato
Pompe a membrana con sportelli
Dispositivo di allineamento laser
Misuratore di temperatura differenziale