Installazione del gruppo elettropompa

L’Ing. Gianluca Belletti, Sales Technical Support di Pompetravaini, descrive le operazioni necessarie per la corretta installazione di una pompa all’interno di un impianto

  • Installare correttamente il gruppo elettropompa in un impianto è un’operazione molto importante
    Installare correttamente il gruppo elettropompa in un impianto è un’operazione molto importante
  • Occorre scegliere il giusto tipo di piano d’appoggio prima di procedere all’installazione del gruppo elettropompa in modo da ridurre al minimo le vibrazioni
    Occorre scegliere il giusto tipo di piano d’appoggio prima di procedere all’installazione del gruppo elettropompa in modo da ridurre al minimo le vibrazioni

L’Ing. Gianluca Belletti, Sales Technical Support di Pompetravaini, descrive le operazioni necessarie per la corretta installazione di una pompa all’interno di un impianto. Si tratta di procedimenti di fondamentale importanza che permettono il funzionamento ottimale del componente e offrono maggiore sicurezza nell’ambiente lavorativo. 

Il gruppo elettropompa deve essere posizionato in un luogo accessibile da ogni lato.

La pompa non va installata in ambienti chiusi o con scarsa ventilazione dove potrebbero crearsi condizioni sfavorevoli al suo corretto funzionamento. È necessario garantire un’adeguata aerazione del motore e, per le pompe del vuoto, dell’eventuale radiatore di raffreddamento (scambiatore di calore aria/liquido), evitando il posizionamento in ambienti poco accessibili, polverosi e scarsamente ventilati.

Lo spazio libero attorno al gruppo motopompa deve essere di almeno 60 centimetri e deve essere garantita una sufficiente illuminazione per favorire le operazioni di controllo e di manutenzione da parte del personale tecnico, che nel caso di prima installazione e di interventi successivi possa, in sicurezza, con adeguati mezzi di sollevamento, posizionare o rimuovere agevolmente ogni elemento del gruppo motopompa.

La pompa non deve trasmettere vibrazioni all’impianto e, viceversa, l’impianto non deve trasmettere vibrazioni alla pompa.

LA SCELTA DEL PIANO DI APPOGGIO

Al fine di installare correttamente il gruppo elettropompa, occorre innanzitutto scegliere il giusto tipo di piano d’appoggio in modo da ridurre al minimo le vibrazioni e le torsioni del gruppo; solitamente si ricorre a un piano in calcestruzzo oppure a un telaio in travi di acciaio.


LA POSA IN OPERA

In seguito, è opportuno verificare sui disegni d’ingombro la corretta posizione dei fori di bloccaggio e ancoraggio del basamento e/o del telaio al piano d’appoggio, provvedendo alla posa in opera dei necessari bulloni di fondazione. È importante che telai e opere in muratura necessari per la posa in opera del gruppo elettropompa siano terminati, consolidati, finiti, asciutti e puliti prima di procedere all’installazione. Il gruppo va poi appoggiato con pompa e motore sul piano d’appoggio, centrando i bulloni di fondazione.

CONTROLLI FINALI

È necessario che, con l’aiuto di eventuali spessori metallici, il gruppo venga messo in posizione, controllando con livelle l’orizzontalità e la verticalità delle flange delle bocche di aspirazione e di mandata.

Infine, devono essere serrati a fondo i bulloni di fondazione. Si raccomanda, a questo punto, di controllare nuovamente l’orizzontalità e di procedere alla verifica dell’allineamento e ai controlli finali sul gruppo elettropompa.

 

Ing. Gianluca Belletti, Sales Technical Support di Pompetravaini

Maria Bonaria Mereu si laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Sassari e si specializza in Storia, Comunicazione e Informazione presso l’Università degli Studi di Cagliari. Nel 2012 consegue il master in Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Dal 2015 lavora in TIMGlobal Media come redattrice delle riviste CMI - Costruzione e Manutenzione Impianti e PEI - Produits Equipements Industriels. 

More articles Contatto