Macchina di filtraggio

Questa macchina di Idee&Prodotti permette di ottenere un filtrato di alta qualità riutilizzabile nel ciclo produttivo con interessanti ritorni economici

  • STRIZbox
    STRIZbox
  • STRIZbox
    STRIZbox
  • STRIZbox
    STRIZbox

L’innovativa macchina STRIZbox di IDEE&PRODOTTI si basa sul principio della filtrodinamicità, o active filtration, offre il più alto grado di secco ottenibile meccanicamente e la migliore qualità del filtrato. La forza di STRIZbox consiste nel ridurre il volume unendo pressione e movimento, come se si strizzasse una spugna tra le mani.

Macchina di filtraggio con colonne verticali indipendenti e autoportanti

Questa macchina si compone di colonne verticali indipendenti e autoportanti in AISI 304, il cui riempimento avviene dall'alto con una pompa a bassa pressione. Il refluo, all'intero della tela filtro, viene pressato da un movimento continuo delle membrane. In questo modo si ottiene la formazione di materiale ben disidratato anche all'interno. Il materiale pressato viene poi scaricato dal basso, in completa autonomia, senza l'intervento dell'operatore.

Macchina di filtraggio che si basa su un sistema automatico a ciclo continuo

Un interessante vantaggio che STRIZbox comporta consiste proprio nel fatto che l’operatore non deve presidiare la fase di scarico, infatti il sistema è automatico a ciclo continuo 24/24h e può essere controllato da remoto favorendo quindi risparmi sui costi di gestione, compreso il numero di trasporti del materiale allo smaltimento. La presenza del PLC e di celle di carico installate a bordo macchina permettono di estrapolare dati utili alla gestione, per questo STRIZbox ben si integra con il concetto di Industria 4.0.  

Macchina di filtraggio che salvaguarda gli operatori e l’ambiente di lavoro

StrizBox è un sistema chiuso che evita perdite di materiale e salvaguarda gli operatori e l’ambiente di lavoro anche durante il lavaggio della tela filtro. Il prodotto permette di filtrare reflui inerti molto fini senza alcun trattamento preventivo, quindi è possibile riciclare sia il filtrato limpido sia il materiale disidratato non condizionato. Molteplici sono le sue applicazioni; un esempio significativo riguarda il caso di un cliente del settore ceramico che ha potuto filtarare le acque provenienti dal processo di rettifica delle piastrelle, senza aggiungere additivi, ottenendo il recupero del filtrato anziché lo smaltimento, con un notevole risparmio di acqua.

Maria Bonaria Mereu si laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Sassari e si specializza in Storia, Comunicazione e Informazione presso l’Università degli Studi di Cagliari. Nel 2012 consegue il master in Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Dal 2015 lavora in TIMGlobal Media come redattrice delle riviste CMI - Costruzione e Manutenzione Impianti e PEI - Produits Equipements Industriels. 

More articles Contatto