Impegni di sostenibilità SCHNEIDER

La filiale italiana ha annunciato ufficialmente i tre programmi di sostenibilità a favore di Comunità, Ambiente e Nuove Generazioni

  • Squadra di volontari Schneider
    Squadra di volontari Schneider

Oltre agli 11 impegni di sostenibilità già resi noti e definiti a livello globale nella Strategia di Sostenibilità del Gruppo Schneider Electric, sono stati annunciati nello specifico anche i tre impegni relativi al territorio italiano. L’inserimento di obiettivi locali per ognuno dei paesi in cui Schneider Electric opera è una novità introdotta con l’edizione 2021-2025 della Strategia di Sostenibilità, allo scopo di creare più valore per le comunità e i territori in cui l’azienda opera e di coinvolgerli in modo concreto.

I tre programmi di sostenibilità Schneider per l’Italia

Tali obiettivi si traducono in tre programmi per il nostro paese, che declinano gli impegni globali (Clima, Risorse, Fiducia, Pari Opportunità, Sviluppo delle Prossime Generazioni) facendo propri gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Comunità

Volontariato sociale: un programma strutturato che sostiene l’attività di volontariato individuale dei dipendenti durante l’orario di lavoro, a favore di comunità svantaggiate.

Le iniziative di volontariato centrate sul sostegno delle comunità svantaggiate e del territorio sono partite a maggio, coinvolgendo dei gruppi di dipendenti in Lombardia e in Emilia Romagna; seguirà poi l’estensione delle attività a tutte le sedi dell’azienda in Italia.

Ambiente

Volontariato Ambientale: un programma che promuove in specifico l’attività di volontariato aziendale a supporto dell’ecosistema e delle riserve naturali a favore della biodiversità locale.

Nuove Generazioni

Generazioni: attività per creare opportunità per le nuove generazioni attraverso progetti per lo sviluppo di competenze specifiche e soft skill, necessarie nel nuovo mercato del lavoro, collaborando con istituti tecnici superiori e Politecnici e rafforzando il già significativo impegno nel mondo della formazione, anche con nuove iniziative.

Maria Bonaria Mereu si laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Sassari e si specializza in Storia, Comunicazione e Informazione presso l’Università degli Studi di Cagliari. Nel 2012 consegue il master in Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Dal 2015 lavora in TIMGlobal Media come redattrice delle riviste CMI - Costruzione e Manutenzione Impianti e PEI - Produits Equipements Industriels. 

More articles Contatto