Risparmio energetico grazie ai convertitori DC/DC bidirezionali

AXU offre sul mercato pompe che funzionano anche quando manca tensione

  • da AXU srl
  • Giugno 1, 2023
  • 17 views
  • I convertitori bidirezionali DC/DC possono lavorare a tensioni comprese tra 19 V a 848 V
    I convertitori bidirezionali DC/DC possono lavorare a tensioni comprese tra 19 V a 848 V

Nei sistemi con più pompe comandate da inverter, si può ottimizzare il consumo energetico e garantire il funzionamento anche in assenza di tensione di rete, aggiungendo una batteria ed uno o più convertitori di potenza EPC che trasformano una tensione continua in altra tensione continua in modalità bidirezionale. Gli EPC consentono l’alimentazione di normali motori a corrente alternata trifase con inverter standard, effettuata da batterie a bassa tensione o da supercondensatori, oltre alla normale alimentazione da rete.

Efficienza molto elevata

AXU propone sul mercato i convertitori bidirezionali DC/DC della serie EPC, che possono lavorare a tensioni comprese tra 19 V a 848 V con livelli di potenza nell’ordine di alcuni kilowatt. Impiegano semiconduttori SiC di ultima generazione e quindi la loro efficienza è molto elevata; tale caratteristica è molto importante in applicazioni per funzionamento continuativo. Sono prodotti in Spagna da Epic Power, possono essere collegati in parallelo per poter raggiungere potenze di molte decine o anche centinaia di kilowatt; peraltro non è necessaria alcuna sincronizzazione o attivazione di comunicazioni tra le varie unità. Con gli EPC si può ridurre la potenza di picco assorbita dalla rete oppure recuperare energia in applicazioni dove attualmente si verificano molte frenature con dissipazione di energia su resistori. Gli EPC possono essere utilizzati per evitare trasformazioni di energia da DC ad AC per poi riportare l’AC in DC.