Il Gruppo Camozzi investe nell’industria aerospaziale

  Richiedi informazioni / contattami

Con il lancio della macchina di posizionamento delle fibre Mongoose, creata dalla controllata Ingersoll Machine Tools Inc. per la Blue Origin, il Gruppo Camozzi intende investire nell’industria aerospaziale

L’innovativa Mongoose di Ingersoll, controllata del Camozzi Group, per la Blue Origin di Jeff Bezos, fondatore di Amazon
L’innovativa Mongoose di Ingersoll, controllata del Camozzi Group, per la Blue Origin di Jeff Bezos, fondatore di Amazon

Ingersoll Machine Tools Inc, Società americana appartenente alla divisione Camozzi Machine Tools di Camozzi Group, ha annunciato lo sviluppo della macchina di posizionamento delle fibre di ultima generazione Mongoose per Blue Origin. Quest'ultima è un’azienda americana creata da Jeff Bezos, fondatore di Amazon, specializzata nel settore dei velivoli aerospaziali. Ingersoll Machine Tools Inc è entrata a far parte della divisione Camozzi Machine Tools nel 2003.

Il Gruppo Camozzi investe nell’industria aerospaziale con il lancio di una macchina di posizionamento delle fibre

Con Mongoose di Ingersoll, il Gruppo Camozzi traccia una nuova rotta nel futuro dell’industria aerospaziale. Una progettazione durata tre anni per realizzare il “gigante” a cinque piani, che misura 41x15x13 metri, che sarà disassemblato e trasportato presso la Blue Origin di Bezos all’Exploration Park del Kennedy Space Center a Merritt Island, in Florida. La macchina sarà riassemblata sul posto e verrà utilizzata per la realizzazione di grandi componenti, quali serbatoi criogenici che saranno riempiti con ossigeno liquido e idrogeno per l’alimentazione dei razzi. Mongoose sarà altresì impiegata per la costruzione delle carenature, ovvero grandi strutture aerodinamiche che conterranno il carico utile del lanciatore come, per esempio, una schiera di satelliti o strumentazioni delicate.

Il progetto Mongoose è stato possibile anche grazie al contributo di molte imprese di Rockford

Una partnership, quella siglata in questo settore, che rappresenterà un vantaggio non solo per l’azienda e i suoi dipendenti, ma anche per l’intera comunità di Rockford.  Il progetto Mongoose, infatti, è stato possibile grazie al contributo di molte imprese locali. Un aspetto estremamente importante per continuare a diffondere un messaggio positivo anche in altre aree. Ingersoll continuerà a essere società di Rockford e di successo nella manifattura, attraendo anche altre realtà subappaltatrici della zona.

Pubblicato il Agosto 6, 2018 - (9 views)
Articoli correlati
L’Industria 4.0 è cresciuta del 30% in Italia
Pompe per vuoto e per liquidi
NSK Needle Bearing Poland vince il Supplier Award 2017
Frese elicoidali
IMESA fornisce i quadri elettrici per Saipem 7000
Cuscinetti a sfere a contatto obliquo
Forum Meccatronica 2018
Motoriduttori compatti
La Fabio Perini acquisisce la Engraving Solutions
Filtri-regolatori
Banco di taratura
Guarnizione piana in grafite armata
Pompe centrifughe in plastica
Pompe volumteriche in acciaio inox
Prevenzione per apparecchiature elettriche
Baderne e guarnizioni industriali
Flussimetri con tubo di misura in AISI 316
Pompe industriali per settore navale
Ottimizzazione dei tempi di manutenzione
Sistemi di pompaggio professionali
Motore a quattro poli
Strumento di misura per grandezze elettriche
Termocamera per smartphone e tablet
Modular Edge Computing
Giunti a soffietto
Servomotori
Regolatore boost DC/DC
Livellostati ATEX
Machine Controller
Scarpe antinfortunistiche metal free
Modular Edge Computing
Servomotori
Machine Controller
Kit manifold digitali
Banco di taratura
Pompe monovite Full Service in Place
Robot SCARA
Pannello di controllo wireless
Termocamere avanzate
Piattaforma di gestione