Data logger: che cos’è, come funziona ed esempi applicativi

Un data logger (o data manager) è un dispositivo elettronico utilizzato per acquisire e archiviare uno o più set di dati nel tempo

  • Data logger: che cos’è, come funziona ed esempi applicativi
    Data logger: che cos’è, come funziona ed esempi applicativi
  • Data logger: che cos’è, come funziona ed esempi applicativi
    Data logger: che cos’è, come funziona ed esempi applicativi

I data logger, oltre a identificare le tendenze e aiutare a prevedere eventi futuri, possono servire a molti scopi in vari settori, incluso il monitoraggio della supply chain e delle attività di trasporto, oppure nel misurare i livelli di temperatura e umidità in vari luoghi, o ancora a effettuare il monitoraggio delle condizioni ambientali nelle serre o negli allevamenti. In questo articolo analizziamo come funziona un data logger, quali sono i vantaggi e alcuni esempi applicativi.

Il data logger può essere a canale singolo oppure multicanale, accettando ingressi sia analogici che digitali. 
Per esempio, il data logger di Endress+Hauser Memograph M RSG45 è disponibile in tre diverse tipologie:

  • versione fronte quadro: dispositivo con display e tasti operativi che può essere installato in un pannello o sportello di un armadio di controllo. È disponibile anche l'opzione di funzionamento in custodia da tavolo o da campo; 
  • versione fronte quadro con parte anteriore in acciaio inox: dispositivo con touch screen che può essere installato in un pannello o sportello armadio. Anche in questo caso, è disponibile l'opzione di funzionamento in custodia da tavolo o da campo; 
  • versione guida DIN: dispositivo senza display né tasti operativi che può essere montato su guida DIN.

 

Per approfondire l’argomento clicca qui